Sei tra i 13 e i 18 anni? Questo è quello che ti consiglia l’estetista.

ti consiglia l’estetista.

ti consiglia l’estetista.

ti consiglia l’estetista.

ti consiglia l’estetista.

Il periodo transitorio di 18 anni, più ricordato come un doloroso castigo. E ‘ora di mostrarsi al mondo e la gente, ma il corpo ogni giorno ci riserva nuove sorprese!

È proprio in questo periodo che si verificano molte complicazioni causate da un’errata autocura le lesioni ed infezioni si riscontrano più comunemente a causa del errata e improvvisata pulizia del viso. Esplosione ormonale nella pubertà mutano la qualità della pelle, portando ad un aumento della sensibilità cutanea agli androgeni ed ad aumento di secrezioni sebacee e lo sviluppo di acne.

Gli adolescenti sono ipersensibili ai cambiamenti del proprio aspetto, in mezzo ai problemi, spesso cadono nel panico e cercano di coprire con uno spesso strato di make-up l’infiammazione (che sovente dimenticano di lavare e lasciandolo a volte per tutta la notte, causa un peggioramento stato della pelle) o maschero il viso con i capelli o utilizzano mezzi aggressivi per sopprimere l’infiammazione. Durante questo periodo è importante agire tempestivamente per controllare la situazione.

13-18-mascheraIl pericolo principale è che i danni causati alla pelle possono provocare cicatrici e deformità che sono estremamente difficili da trattare in futuro. Nell’arsenale di estetiste e dermatologi ci sono molti strumenti non solo per mantenere ad un livello eccellente la nostra giovinezza, ma anche per evitare le gravi conseguenze che possono durare una vita. Quindi, si è di fronte a un dilemma: soffrire da sola e spremere i brufoli davanti allo specchio in bagno odiando il mondo intero o andare da un’estetista specializzata, che sarà con voi durante la fase della maturità e vi aiuta a preservare ciò che di meglio la natura vi ha dato.
Si consiglia di cercare di evitare cibi spazzatura, bere almeno 2 litri di liquidi al giorno, limitare il consumo di dolci, sughi pronti, bibite gassate. Uno stile di vita attivo e la mancanza di cattive abitudini ci daranno anche un grande vantaggio.

Quindi, cerchiamo di analizzare i problemi estetici più comuni nei giovani di età inferiore ai 18 anni.

A questa età, è importante rivolgersi alle persone competenti per la pulizia del viso onde evitare traumi alla pelle. il compito principale dell’estetista è quello di selezionare i prodotti per la pulizia, insegnarvi le tecniche di lavaggio e consigliarvi sulla modalità corretta per asciugare il viso. le capacità protettiva della pelle sono abbastanza potenti e la cura giornaliera e specialmente quella notturna in assenza di patologia può essere evitata.
Corretta e regolare pulizia della pelle nella maggior parte dei casi necessita solo della cura da parte di una estetista, che aiuta a ottenere un aspetto curato e sano della pelle.

 Gli adolescenti devono essere incoraggiati a lavare frequentemente i capelli, con l’uso di uno shampoo quotidiano e specifico. L’uso giornaliero è consigliato a causa della produzione eccessiva di grasso cutaneo anche sul cuoio capelluto. Il mancato lavaggio frequente dei capelli lascia gli stessi unti e sporchi, che inevitabilmente vengono a contatto con la pelle del viso e del collo. Questa situazione crea le condizioni patogene per la flora cutanea.
 E’ fortemente consigliato abituarsi a cambiare la federa del cuscino almeno due volte alla settimana, mentre le lenzuola ed il copripiumone almeno una volta alla settimana.

Le raccomandazioni igieniche possono sembrare banali, ma il rispetto di alcune semplici regole di igiene è a volte più efficace di un trattamento estetico prolungato.

L’acne- comprometta il funzionamento delle ghiandole sebacee, creando dei comedoni (tappi di sebo ossidato nei pori) ed elementi infiammatori.
L’autocura improvvisata porta alla formazione di cicatrici e macchie scure, trattamento per liberarsi da questi danni richiederà a volte diversi anni ed una spesa non indifferente.
Nel nostro centro il processo di prolificazione viene fermato con una specifica terapia cosmeceutica BIO-PURE, per combattere le infezoni microbiche suggiriamo i prodotti della linea ACTI-BIOTIC o un peeling superficiale levigante ENZYMACID sulla base di un complesso di nove acidi di frutta.

La pelle grassa non è una malattia ma può diventare “terreno fertile” per la comparsa di acne, provocato dall’eccessiva produzione di sebo.

Errori più comuni:
 utilizzare una varietà di detergenti contenenti tensioattivi aggressivi e solventi (tra cui anche l’acetone). Questi portano alla secchezza della pelle, desquamazioni, reazioni allergiche e la comparsa precoce delle rughe;
 utilizzo dei prodotti non idonee al tipo di pelle ed età – ad esempio come LIFTING, ANTI-AGE e simili;
 abuso di prodotti opacizzanti di bassa qualità crea comedoni (causando l’intasamento delle ghiandole sebacee e la formazione di acne);
 il mancato uso di fluidi o gel idratanti per la pelle grassa.

13-18-acti-bioticLa soluzione giusta:
 l’uso delle creme idratanti che contengono indicazioni “IDRO” per la pelle secca o “IDROLIPIDICO” per la pelle molto secca (linee  HYDRA CLINIC o Derma-Calm);
 l’utilizzo di texture leggera idratante per pelli normali (latte e/o lozione dello HYDRA CLINIC);
 l’uso dei prodotti sebo-regolanti e contemporaneamente idratanti per la pelle grassa, come fluidi e lozioni (il processo fisiologico di normale funzionamento delle ghiandole sebacee viene ripristinato con una linea BIO-PURE per pelle grassa o mista. Si osservano anche i notevoli risultati nel trattamento di acne con prodotti della linea ACTI-BIOTIC).
 l’usare per il trucco prodotti non comedogeni, come ad esempio la marca Make Up Forever con effetto sebo regolante.

Procedure professionale da eseguire presso centro di bellezza

La tua età

Pelle secca

Normale

Pelle grassa

13-18

Non richiesto

Non richiesto

BIO PURE prodotti cosmeceutici per la cura professionale;

ACTI-BIOTIC - da 4 a 6 sedute /1 volta alla settimana -periodicamente;

ENZIMACID- peeling superficiale; massaggio Jacquet; brashing, vacuum, pulizia non-traumatica ad ultrasuoni; alta frequenza;

1 volta ogni 3-6 settimane